Sicurezza Dati nello Studio Professionale – AIGA Giovani Avvocati (Trento) Dicembre 2016

sicurezza-dati

Dal Forum sulla Sicurezza dei Dati presso gli Studi Professionali organizzato da AIGA Associazione Giovani Avvocati , svolto presso la fondazione Bruno Kessler in Trento 16 Dicembre 2016.

AIGA Associazione Giovani Avvocati

” Non sempre il trattamento dei dati nello Studio Professionale viene attenzionato come si conviene…” il crudo commento di uno dei relatori del Forum che si è svolto lo scorso Dicembre in Trento, con al centro la Sicurezza dei Dati nello Studio Professionale.

Di seguito sono riportati gli interventi audio della conferenza, ed in particolare quello di Paolo Gasperi esperto di Sicurezza Informatica per gli studi professionali, che si è soffermato sul GDPR2016, sullo standard ISO27001 sulla sicurezza dei dati e sulla necessità di un approccio alla sicurezza in stile LAW FIRM degli studi legali americani

LAW FIRM Studi Legali USA

Sicurezza Dati Studio Professionale – Trento – Intervento Introduttivo MP3

Gli Studi Professionali, specialmente quelli legali sono diventati molto appetibili per gli hacker in relazione al fatto che detengono molto dati di Aziende e non hanno, spesso e volentieri, adeguatamente innalzato le loro difese e la Gestione Privacy dei dati.

Nel caso di spionaggio (hacker) non si ha interesse diretto a far sapere alla vittima che ho rubato i dati ed il professionista che ha una immagine professionale non vuole che si sappia che gli sono stati rubati i dati. Con l’obbligo di notifica del Data Breach, dal 2018 non sarà più possibile far passare sotto silenzio la cosa. Garante Privacy deciderà se gli studi legali dovranno obbligatoriamente fare il PIA Privacy Impact sul trattamento dei dati dello studio, anche se è fortemente consigliato aderire allo standard.

Meno dell’ 1% (per cento) è investito in sicurezza rispetto al fatturato aziendale da parte del 63% delle Law Firm americane, ancora di meno tra quelle italiane, ed il sistema di sicurezza è spesso inferiore a quello dei clienti che vogliono incaricare lo studio, questo può fare da “discriminante” nella scelta operata dal cliente.

Una Certificazione di parte terza, garantisce la sicurezza delle informazioni e la tutela della sicurezza delle informazioni, rafforzando la “posizione di garanzia” sia verso le attività ispettive che verso le pretese risarcitorie di terzi.
Nello studio legale gestito da più soci (  definiti collaborativi come i gatti), la personale ed autonoma analisi gestione del rischio, deve trovare un terreno comune di definizione del rischio tra i soggetti coinvolti (soci dello studio, collaboratori, consulenti privacy, amministratori di sistema)

Sicurezza dei Dati Studio Professionale – Trento – Intervento Esperto Sicurezza MP3

Sicurezza dei Dati Studio Professionale – Trento – Interventi PCT MP3

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Advertisements